Data: 21/10/2018, Numero iscritti: 15 Bici e Dintorni - Le tre città col Tricolore alla fine della Grande Guerra
Le tre città col Tricolore alla fine della Grande Guerra
Capogita: Mario Agnese Tel: 011 4701333 / Cell: 349 1772577
Tipo di gita: Bici || Durata: 1 giorno
  Da leggere: come si partecipa alle gite
Itinerario
percorso cittadino torinese
Descrizione
La fine dell'incubo della Grande Guerra nella città in armi. Il protagonismo delle donne e le ferite della società.
Difficoltà Km Percentuale di sterrato Tipo di bici consigliata
Molto Facile 22 0 % Tutte
ALLA PARTENZA
Luogo di ritrovo Ora di ritrovo   Numero max di partecipanti
arco dell'artigliere (ponte c. vitt. Emanuele ll) 08:30   35
Luogo di arrivo Ora di arrivo prevista
00:00
AL RITORNO
Luogo di ritrovo Ora di ritrovo   Ora di arrivo
00:00   16:00
Luogo di arrivo
idem
 
Note Costo soci Fiab
la pedalata prevede molte soste per approfondire gli argomenti riguardanti il tema trattato pertanto il pedalare è in funzione di questo scopo. Successione dei punti di interesse e argomenti della pedalata del 21 ottobre 2018 “le tre città col tricolore alla fine della Grande Guerra” Introduzione. Arco dell’artigliere. Il mondo moderno si affaccia al nuovo secolo 1. Parco della Rimembranza e il faro della Vittoria. Il mito della romanità in embrione 2. viale Mattioli 25. Biblioteca medicina. La scienza e la guerra 3. corso Dante. Archivio storico Fiat. Fiat per la guerra 4. corso Unione Sovietica, Istituto poveri vecchi (ospedale militare di riserva). Sfollati o deportati 5. Corso IV novembre, Ospedale Militare Riberi – La cruda gestione del dolore fisico e mentale 6. corso IV novembre. Caserma Taurinense. Caserme e logistica 7. via Di Nanni. Chiesa di San Bernardino. Il parroco del borgo operaio San Paolo e i moti del 1917 8. corso Trento e Trieste. Area pedonale Crocetta. Le tappe della guerra 1. stazione di Porta Nuova. Il soccorso ai profughi 9. corso Vinzaglio, scuola di guerra. La tragica logica militare 10. stazione Porta Susa. I treni per il fronte 11. corso Palestro 11. Ex Cucina malati poveri. La solidarietà cittadina 12. corso Valdocco 2. Ex Gazzetta del Popolo. L’informazione dai giornali 13. via Arsenale 8. Banca d’Italia. Il credito bancario e il soccorso finanziario 14. via Alfieri. Posta centrale. Lettere dal fronte e censura 15. via Arcivescovado. Arcivescovado. Le gerarchie ecclesiastiche e i cappellani militari 16. stazione di Porta Nuova. Il soccorso ai profughi 17. piazza Castello, ex sede Cai Uget. Cai e Tci per la guerra 18. Piazza Castello. Monumento al Duca d’Aosta e ai fanti. Gerarchizzazione anche della morte 19. piazzetta reale. Palazzo reale. Il Re grande padre o rovina dei sudditi 20. via della Consolata. La speranza e il dolore negli ex voto 21. via borgo Dora. Scuola Holden. Le fabbriche di armi 22. corso Giulio Cesare 26. Croce rossa e croce verde. La pietà si trasforma in organizzazione 23. via Modena 9. Ex Gallettificio militare. Fabbriche e lavoro femminile 24. via Verdi 8. Rettorato universitario. Interventisti e neutralisti 25. via verdi. Sede Rai. Le comunicazioni e la propaganda 26. via Po 45. Chiesa Ss. Annunziata. Le dottrine religiose nella Grande guerra 27. via delle Rosine. Ex caserma Ceppi. La neonata aeronautica muove i primi passi 27. piazza Vittorio Emanuele I. Scenografie urbane a fini celebrativi 29. Chiesa della Gran Madre. L’enfasi del sacrificio 30. corso Moncalieri. Scuola Nievo. Monumento al terzo reggimento Alpini. Il dolore diventa di proprietà pubblica 31. corso Moncalieri. Giardini Ginzburg (Via Stradella. Croce lignea Convento Cappuccini) – Coesistenza tra guerra e religione Conclusione. Arco dell’Artigliere. La forza della poesia 3.00 €
(supplemento per i non soci Fiab: 5.00 € se non diversamente specificato)
File allegato
Nessun file allegato






Pagina iniziale: FIAB Torino Bici e Dintorni - Email: info@biciedintorni.it