La storia di Bici e Dintorni

Gli antefatti | La fondazione | I presidenti | I cicloraduni nazionali


Gli antefatti di Bici & Dintorni

La gestazione di Bici & Dintorni durò sei anni dal 1982 al 1988.

All’inizio, nel 1982, il gruppo si formò per divulgare a Torino il pensiero filosofico di Ivan Illich precursore di tutte le teorie della decrescita felice.
La bicicletta come scelta di vita e come strumento nonviolento per trasformare, in modo gioioso, la società dell’automobile.

Illich ipotizzò la rivoluzione del pedale nel 1973 scrivendo il saggio “Energia ed equità” . Illich così elogiò il connubio uomo bicicletta : “la bicicletta è il perfetto traduttore per accordare l’energia metabolica dell’uomo all’indipendenza della locomozione. Munito di questo strumento, l’uomo supera in efficienza non solo qualunque macchina, ma anche tutti gli altri animali.“

Tra gli antefatti di Bici & Dintorni il migliore fu il biciAssedio di palazzo Madama.
Per un giorno e una notte coppie di ciclisti, a staffetta, hanno pedalato attorno a palazzo Madama per chiedere l’estensione della rete ciclabile.
Negli anni ’80 piazza Castello, a Torino, era una grande rotatoria per le automobili che indisturbate dilagavano in tutto il centro storico. C’era solo una via pedonale (via Garibaldi) e le piste ciclabili erano confinate lungo il Po o sulle banchine dei grandi corsi alberati.

(Testimonianza raccolta a settembre 2013 da Federico Germano, socio fondatore e 1° presidente dal 1989 al 1991)


La fondazione

Bici e Dintorni è stata costituita come associazione il 23 giugno 1989, da Federico Germano, Gianni Catania, Marco Paletto, Antonella Gaviani, Franco Artusio, Franco Napoli, Raffaele Frattarolo.

La sede era a Torino, in via Assietta 13/a .

Tra le prime attività e i primi risultati, la richiesta alle FS di istituire il trasporto delle bici al seguito del passeggero e, nella primavera del 1989, l’iniziativa Bici in Treno promossa dal Compartimento FS di Torino.


I presidenti

Presidenti di Bici & Dintorni:

  • 1989-1991 – Federico Germano
  • 1992-1993 – Gianni Catania
  • 1994-1995 – Giancarlo Bertola
  • 1996-1998 – Antenore Vicari
  • 1999-2002 – Antonella Gaviani
  • 2003-2003 – Pietro Paolo Ricuperati
  • 2004-2005 – Marilisa Bona
  • 2006-2006 – Federico Germano
  • 2007-2009 – Mario Agnese
  • 2010-2013 – Liliana Delmonte
  • 2014 (febbraio-settembre) – Samuele Bavuso
  • 2014 – Massimo Tocci

Tra i dirigenti di Bici & Dintorni non va dimenticato Riccardo Gallimbeni, uno dei massimi esperti italiani in materia di ciclabilità e di reti di strade per il cicloescursionismo. La collana dei quaderni tecnici della FIAB è dedicata a lui.


I cicloraduni nazionali

Dal lontano 1988 tutte le federate FIAB della penisola si ritrovano ogni anno a pedalare insieme in diverse città italiane, a Torino è successo addirittura tre volte con l’organizzazione di Bici & Dintorni:

  • Nel 1991 la prima esperienza piemontese ci ha visto accompagnare centinaia di ciclisti nelle Langhe.
  • Nel 2000 nuovamente a Torino con “2000 Ruote Sotto la Mole”, con un convegno nazionale sulle reti cicloturistiche.
  • Nel 2011 il 24° CICLORADUNO NAZIONALE FIAB “Bici 150. La Bicicletta Unisce l’Italia”: 11 percorsi nei quattro giorni di un grande abbraccio ideale tra i ciclisti italiani, lungo le più belle strutture ciclabili sui fiumi torinesi, sulle strade secondarie della collina, su un tratto della Via Francigena dell’eporediese nonché sull’anello ciclabile “Corona di Delizie in bicicletta” che congiunge le Residenze Sabaude più significative. All’evento hanno preso parte parecchi stranieri provenienti da altri paesi europei.