Corona di Delizie in bicicletta

Itinerario cicloturistico delle Residenze Sabaude 

Anello di oltre 90 Km, con 7 varianti storiche, pedalando attraverso la storia e tra le curiosità di Torino e  dintorni, su percorsi protetti e misti, comunque lontani dal traffico motorizzato.
In collaborazione con: Mario Agnese (responsabile del progetto), Gianluigi  Ariano, Massimo Peverada e tutti gli altri amici di Bici & Dintorni – FIAB  Torino che  hanno reso possibile quanto finora realizzato in questi 10 anni.

La storia del progetto L’itinerario è stato ideato nel 1999 ed è stato oggetto di alcune proposte inoltrate agli amministratori locali di Comuni, Provincia, Regione, Satti (ora Gtt) e Turismo Torino affinché si risolvano delicati problemi di percorribilità. Nel 2003 la proposta ha fatto parte dei pannelli illustrativi della mostra Fiumi Laghi & Biciclette esposta alla 8Gallery del Lingotto per conto della Provincia di Torino in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente. Bici & Dintorni – Fiab Torino lo ha già percorso innumerevoli volte dal 1999 man mano perfezionandone alcuni tratti per sfruttare al meglio quanto di ciclabile è stato realizzato in Torino e cintura. Infatti a fine ottobre 2004 in due giorni viene sperimentato l’anello da un gruppo di soci. Nel maggio 2006 è stato presentato al convegno di Novara sugli itinerari interregionali del Nord Ovest alla presenza dell’assessore al turismo della Regione Piemonte ed inserito nella rete Bicitalia della Fiab. Nel settembre 2006 un altro convegno a Collegno pone l’accento sulla necessità di trovare un comune capofila coordinatore per il progetto. Un anno dopo, settembre 2007, altro avvenimento, preceduto da due conferenze stampa a Venaria e Rivoli; le associate Fiab del Nord Ovest lo percorrono in due giorni facendo tappa all’ostello di Rivoli, a due passi dal castello, e visitano i giardini della Reggia di Venaria dopo aver pranzato al castello della Mandria. Si raccolgono patrocini di sei comuni, la provincia di Torino e la Regione Piemonte. In contemporanea parte la petizione di firme per realizzare il percorso segnalato nonché superare ancora alcune difficoltà sul percorso (approfondisci). Ad ottobre 2007 all’Educatorio della Provvidenza a Torino viene presentato un DVD promozionale che ne descrive le caratteristiche e potenzialità (approfondisci). A febbraio 2008 con una conferenza stampa il progetto viene presentato nella Sala delle Colonne a Torino (vai al testo). Ad aprile 2008 si chiude la raccolta con 574 firme, un eccellente risultato, ed essa viene consegnata alla Regione Piemonte.

Aggiornamenti 2011 sulla storia del progetto. Grazie ad alcune uscite col GPS, è stata rilevata la traccia dell’intero percorso e delle “variati storiche” che permettono di percorrere tutto l’anello nonché i collegamenti con i Castelli di Rivoli, Moncalieri, Castelvecchio di Stupinigi, Villa della Regina nonché un adattamento provvisorio della variante Abbadia di Stura in attesa del possibile collegamento attraverso i laghetti Falchera, ma che comunque permette di recarsi per buona parte in sicurezza da Bertolla a Settimo dove si raccorda col percorso principale.

Il percorso su proposta di Bici & Dintorni è approdato nel 2009 nel Progetto Preliminare del Programma Piste Ciclabili 2009 della Provincia di Torino, viene presentata la seconda edizione delle mappe ciclabili dei Patti Territoriali zona Ovest che ne riporta il percorso nel tratto tra Venaria Reale e Rivoli riportando nella simbologia un marchio creato apposta che lo identifica inequivocabilmente. Corona di Delizie viene anche inserito, sempre nel corso dello stesso anno, nella mappa edita dal Parco Fluviale del Po ed è proposto tra i percorsi secondari per tappe ed identificabile con le lettere B,H,J,K, mentre viene tralasciato per motivi di competenza il tratto nord (ancora da completare). Infine in occasione della settimana della Mobilità Sostenibile l’associazione con risorse proprie redige e stampa un road book di 24 pagine (approfondisci) con mappe e informazioni sui punti d’interesse (53 in totale) e attraverso i canali Fiab lo diffonde in varie occasioni per l’Italia. La collaborazione con Massimo Peverada ed il suo sito permette di visualizzare tali mappe (http://www.peveradasnc.it/mtb/percorsi/coronadelizie2014orario_map.htm). Su questo sito si può anche intraprendere un viaggio virtuale sul percorso a bordo della bicicletta. Il 2010 è l’anno dei preparativi che sfociano nel 2011 nello svolgimento del 24° ciclo raduno nazionale Fiab organizzato da Bici&Dintorni-Fiab Torino e patrocinato anche da Italia 150. Per l’occasione si percorre in lungo e in largo Corona di Delizie insieme ad oltre 500 partecipanti provenienti dalle varie regioni italiane e da alcune nazioni europee. Raccogliendo i frutti e del Cicloraduno e delle strutture ciclabili che in occasione di Italia 150 vengono realizzate o vengono completate si pone mano ad un percorso nuovo nel tratto Borgaro-Rivoli e, finalmente il percorso viene lanciato nell’ambito di Corona Verde in occasione della riapertura della Palazzina di Caccia di Stupinigi a novembre 2011 con un appuntamento in fase di studio a primavera 2012 (approfondisci).

Sulla brochure si illustra il percorso e un modello fac-simile di segnaletica che verrà apposta a breve. La versione “Italia 150” di Corona di delizie in Bicicletta che usufruisce dei due nuovi scavalchi ciclabili sui fiumi Dora Riparia e Stura verrà identificata col marchio Residenze Sabaude del Piemonte e sarà pubblicizzato anche attraverso Turismo Torino nonché con un libro di itinerari cicloturistici a grande diffusione di cui l’Associazione Bici & Dintorni-Fiab Torino sta preparando il contenuto. La previsione del 2013 per la realizzazione del complesso intervento nel comune di Settimo Torinese ci farà godere a pieno della tranquillità e sicurezza offerta dagli oltre 90 km di Corona di Delizie. Non ci resta quindi che aspettare i ritorni in termini turistici e di ricaduta economica sul territorio di questo costante lavoro che si protrae da 13 anni e che dà lustro al sistema delle residenze Sabaude patrimonio Unesco dell’Umanità.

Il nostro Vittorio Emanuele ll in bicicletta, assai utile fino a questo momento, andrà quindi a riposo passando il testimone al nuovo logo.

 

Vedi anche il primo tour virtuale

Ecco la versione definitiva dell’intero percorso di Corona di Delizie in bicicletta, quello, per intenderci, che verrà segnalato e promosso anche da Turismo Torino.

Mappa complessiva dell’intero percorso  e mappe dei singoli tratti a cura di Massimo Peverada.