Piste ciclabili a Torino

Molti (di quelli non vanno in bici) confondono la ciclabilità con la presenza di piste ciclabili. Sbagliato. Le piste ciclabili sono solo una delle possibili soluzioni per permettere alle persone di spostarsi in bicicletta. Ce ne sono diverse altre, ad esempio la creazione di zone 30, e più in generale tutti i provvedimenti di moderazione del traffico.

I ciclisti usano le strade per spostarsi, anche dove non ci sono piste ciclabili, o dove sono malfatte. E devono potersi muovere in sicurezza.

Alcuni (amministratori, giornalisti) usano il numero di chilometri di pista ciclabile come un possibile indicatore di amministrazione “bike-friendly”. Pura propaganda. L’importante è la qualità delle piste ciclabili, non il numero di chilometri.

Le piste devono essere:

  • utili (servono per percorsi a traffico elevato, non per i tragitti poco frequentati, anche se lì è più facile farle perché si dà meno fastidio alle auto)
  • usabili (non essere impraticabili, come quelle di via Sacchi e corso Re Umberto a Torino)
  • non pericolose (come quelle di corso Francia e corso Monte Cucco, sempre a Torino)
  • in buono stato di manutenzione

altrimenti chi va in bici non le usa.

Quali scelte di progettazione stradale favoriscono la mobilità sostenibile? Un buon punto di partenza è il sito dell’area tecnica FIAB.


La mappa delle piste ciclabili di Torino si trova su Torino in bici – Il portale delle biciclette della Città di Torino.


Storia per immagini delle piste ciclabili a Torino

Ecco una serie di articoli, frutto del lavoro di ricerca di Barbara Bordon, responsabile dell’Archivio MAU Torino. Sono stati rielaborati dai pdf dell’archivio storico della Stampa on line, e già pubblicati sul gruppo facebook “Pista ciclabile di Corso Montegrappa” .

1979

ciclabili la stampa 1979 montegrappa1

ciclabili la stampo 1979 montegrappa

 

 

 

 

 

 

ciclabili la stampo 1979 agosto

ciclabili la stampa 1979

1991

ciclabile la stampa 1991

1998

ciclabili la stampa 1998

1999

ciclabili la stampa 1999

2002

ciclabili 2002