ComuniCiclabili: al via la seconda edizione

FIAB annuncia l’apertura della seconda edizione di ComuniCiclabili (www.comuniciclabili.it), il progetto promosso da FIAB come strumento per permettere alle amministrazioni di “misurare” le azioni intraprese per migliorare la ciclabilità dei loro territori e che ha come primo obiettivo quello di incentivare i territori a fare sempre meglio per agevolare la scelta della bicicletta come mezzo […]

Codice della strada e mobilità sostenibile: è tempo di cambiare?

Codice della strada: FIAB rinnova l’appello agli Onorevoli per la Riforma. Tre gli indirizzi fondamentali: semplificazione, sicurezza e sostenibilità; queste le richieste per la riforma del Codice della strada. Nel 2017 sono aumentati i morti per incidente stradale. In base ai Regolamenti parlamentari cfr. art. 107,  Regolamento Camera Deputati, e art. 81, Regolamento Senato Repubblica, […]

Regione Piemonte : altri fondi per piste ciclabili e sicurezza stradale

“Semaforo verde della Giunta regionale al programma di azione 2018 del Piano della sicurezza stradale. Uno stanziamento di 4,5 milioni di euro, che si aggiunge ai 10 già inseriti a bilancio lo scorso anno, servirà per incrementare le assegnazioni del bando sui percorsi ciclabili sicuri, consentendo di scorrere la graduatoria. Con altri 171.000 euro si […]

Buone notizie in casa FIAB: il consigliere Alessandro Tursi nuovo vice presidente di ECF

Pochi giorni fa a Milano nel corso dell’assemblea dell’ European Cyclists’ Federation sono stati eletti Presidente il francese Christophe Najdovski, attuale Assessore ai Trasporti della Città di Parigi e Vice Presidente Alessandro Tursi attuale Vice in casa FIAB. “Da giugno inizierò a formarmi con i corsi di Ecf – ha aggiunto Tursi – ma quello che ho […]

Assemblea generale FIAB 2018 a Pesaro (20 – 22 aprile)

Appuntamento da oggi a Pesaro per l’Assemblea nazionale della FIAB che verrà chiamata a votare una serie di modifiche allo Statuto e al Regolamento. Una prima bozza di tali modifiche è già stata illustrata alla Conferenza dei Presidenti di Stra. Successivamente il gruppo di lavoro ha proseguito la propria riscrittura, tenendo conto di proposte pervenute da associazioni e […]

Il piano regionale mobilità e trasporti del Piemonte

Il piano regionale mobilità e trasporti del Piemonte è stato approvato in versione definitiva, e si conferma come un’opportunità persa per la sostenibilità ambientale e per il cicloturismo. Questa versione ha leggermente corretto le percentuali di split modale – punto 13 delle nostre osservazioni di qualche mese fa (http://www.biciedintorni.it/wordpress/piano-regionale-mobilita-e-trasporti-piemonte-unopportunita-persa/ ) – ma solo nell’orizzonte temporale più lungo […]

Approvata la Legge quadro sulla mobilità ciclistica

Il Senato ha approvato definitivamente la legge Decaro / Gandolfi che per la prima volta in Italia assegna allo Stato e al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il compito di sviluppare la mobilità in bicicletta, a fronte di importanti stanziamenti. D’ora in poi a tutti i livelli, da quello nazionale, a quello regionale fino a quello comunale, […]

Legge Quadro sulla Mobilità Ciclistica

Approvata all’unanimità alla Camera la Legge Quadro sulla Mobilità Ciclistica. Il provvedimento, presentato in Parlamento fin dall’aprile 2014, si sta finalmente avviando alla conclusione del suo percorso. Condivise in pieno da FIAB le dichiarazioni del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio che ieri ha detto: “Oggi si celebra soprattutto un fatto culturale: lo […]

Biciclette a pedalata assistita

La Conferenza dei Presidenti FIAB tenuta a Genova il 26 novembre 2016 ha approvato un documento sulla bicicletta a pedalata assistita o “pedelec” (molti le chiamano e-bike). In generale FIAB ritiene che ci siano più vantaggi che svantaggi, anche considerando che questi potranno essere superati dando tempo e modo a questo settore di svilupparsi. Qui […]

Nuove disposizioni per i ciclisti

Il collegato ambientale alla legge di stabilità, approvato dal parlamento in via definitiva, introduce una serie di misure interessanti, sia per la mobilità ciclistica che per il cicloturismo, tra cui  il riconoscimento del cosiddetto “infortunio in itinere” per chi si reca al lavoro in bicicletta. Fino ad oggi, infatti, chi si recava al lavoro in […]