AmbienteVarie News

Coronavirus e Qualità dell’aria – Torino Respira

Il Comitato Torino Respira ha aggiornato al 5 aprile i dati della qualità dell’aria a Torino prima e dopo l’applicazione delle misure di contenimento dell’epidemia di COVID19. E’ stato fatto un confronto tra l’andamento del PM10 nei 5 anni precedenti (2015-2019) e l’andamento nel 2020 in tre periodi:
– prima della chiusura delle scuole
– tra la chiusura delle scuole ed il blocco delle attività
– dopo il blocco delle attività.
I dati sono stati scaricati oggi dal database Ariaweb della Regione Piemonte e si riferiscono per il PM10 alle stazioni di Consolata, Grassi Lingotto Rebaudengo e Rubino e per il biossido di azoto (NO2) alle stazioni di Consolata, Lingotto, Rebaudengo e Rubino.
Come si può vedere dai grafici qui sotto le differenze tra gli andamenti del quinquennio precedente ed il 2020 sono evidenti.
Per il PM10 la riduzione complessiva tra il periodo prima e il periodo dopo l’applicazione delle misure è stata del 37% nel quinquennio precedente e del 55% nel 2020.
Per NO2 la riduzione complessiva tra il periodo prima e il periodo dopo l’applicazione delle misure è stata del 21% nel quinquennio precedente e del 54% nel 2020.
Le misure di contenimento dell’epidemia COVID 19 hanno quindi finora comportato una riduzione del 18% del PM10 e del 33% del NO2 rispetto a quanto ci si poteva aspettare nello stesso periodo per il cambiamento delle condizioni meteorologiche.

I dati si commentano da soli. Per approfondimenti andate al sito ed alla pagina facebook del Comitato Torino Respira