Cambio di sillaba - il rebus della pista ciclabile di via Nizza

23 Ottobre 2020

Cambio di sillaba  - il rebus della pista ciclabile di via Nizza

Dopo l'ennesimo episodio di intolleranza, nello specifico lo striscione apparso in via Nizza contro la nuova pista ciclabile e prontamente fotografato e pubblicato su tutti i quotidiani di martedì scorso, a cui fortunatamente la creatività e l'intelligenza di un amico ciclista ha risposto con un circostanziato e per nulla polemico post su facebook; vorremmo dare anche noi voce alle opinioni pro mobilità sostenibile e di consenso agli interventi volti al miglioramento della ciclabilità, partendo dal presupposto che tutto è perfettibile, ma che da qualche parte si deve pur cominciare e che se vogliamo allentare la pressione sul TPL (trasporto pubblico locale) i ciclisti urbani devono aumentare ed i percorsi a loro dedicati devono esser messi in sicurezza. 

Vi invitiamo a scrivere e/o commentare i post che pubblichiamo su FB sulla pista ciclabile di via Nizza per controbilanciare tutte le critiche e lamentele che vengono pubblicate dalle rubriche come Specchio dei Tempi, che ha risposto alla seconda richiesta di pubblicazione della prima delle lettere riportate qui sotto, dichiarando difficoltà a pubblicare lettere a sostegno della cosiddetta “mobilità sostenibile” perchè ne arrivano davvero poche e loro si limitano a registrare l’umore della città.  O dipenderà forse dal fatto che i ciclisti urbani rispetto al numero totale degli utenti siano una percentuale trascurabile e quindi non degna di attenzione? E' proprio vero che fa più rumore un albero che cade, piuttosto che una foresta che cresce.

Seguono le 2 lettere inviate e non pubblicate da Specchio dei Tempi (quella di Laura in verità è stata pubblicata da Repubblica). In entrambe vengono ribaditi concetti quali la tolleranza e la convivenza civile di tutti gli utenti della strada

Continua la campagna negativa nei confronti delle scelte dell'Amministrazione comunale a favore della mobilità sostenibile ed in particolare verso le ciclabili. Vengono sistematicamente, anche sulla vostra rubrica, riportate lettere di lamentazioni e mai di riscontri positivi, sul lento ma costante modificarsi delle abitudini di spostamento dei Torinesi. In qualità di ciclista urbana e socia della sezione torinese (Bici&Dintorni) della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta (FIAB), vorrei semplicemente far notare a tutti che la scelta di usare la bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano, è anche un modesto contributo al raggiungimento degli obiettivi dello sviluppo sostenibile promossi dall' agenda per il 2030 delle Nazioni Unite, in particolare partecipando alla riduzione dell’inquinamento, al mantenersi in salute e liberare lo spazio urbano da destinare alla socialità. Inoltre, in questo periodo di pandemia e necessità di distanziamento sociale, chi usa la bicicletta lascia liberi spazi sul trasporto pubblico locale e contribuisce alla riduzione del traffico privato.  Senza alcuna volontà di prevaricazione nei confronti degli altri utenti delle strade cittadine, ma rivendicando il diritto a pari dignità di ogni mezzo di trasporto e soprattutto a muoversi in sicurezza. Laura B.
 

“Mi sorprende come il vostro giornale dedichi spazio ripetutamente, ad articoli apertamente critici circa le iniziative che a Torino facilitano la mobilità alternativa di ciclisti e monopattini. La strada è di tutti gli utenti, ci sono spazi e dispositivi di sicurezza riservati alle auto ed ai pedoni, perché non ce ne dovrebbero essere per bici e monopattini? Sono un ciclista ma anche un automobilista, può essere fastidioso fermarsi per fare passare una bici, ma non deve sfuggire il fatto che ogni bici o monopattino in più son 5 metri di coda in meno ai semafori cittadini. Sembra poco, ma moltiplicato per 100 fa 500 metri, ed il numero si fa interessante. Inoltre in questo anno disgraziato di Covid19, bici e monopattini offrono una alternativa sicura agli utenti degli affollati  trasporti pubblici, che altrimenti andrebbero ad incrementare il numero di auto private.

E' vero, bici e monopattini sono molto indisciplinati, anche gli automobilisti non scherzano comunque, e lo sarebbero di più se non avessero una targa che li rende facilmente identificabili. Ma il rimedio è semplice...più contravvenzioni anche a ciclisti e monopattini, e forse più spazio sui media come il vostro all'importanza dell'educazione stradale anche per la mobilità leggera, invece che segnalare solo l'apertura di nuovi spazi per le due ruote, per suscitare sdegno e consenso nel pubblico più numeroso degli automobilisti.

Appartengo ad una generazione nata e cresciuta in un mondo dove il mito dell'automobile veniva esaltato e inculcato con ogni mezzo, ma da anni si attuano politiche sfavorevoli all'auto privata, i motivi sono molti ed ormai evidenti. Sarebbe auspicabile che un giornale importante come il vostro contribuisse ad invitare all'equilibrio tra i vari mezzi di spostamento in città, e ne favorisse la convivenza.” Giancarlo C.

 


Post Facebook Articolo La Stampa 20 ottobre Da vedere



Potrebbe interessarti anche...


Mobilità sostenibile: non vive di solo bonus bici &Dintorni

Mobilità sostenibile: non vive di solo bonus
19 Novembre 2020

Vi proponiamo i contributi di un mobility manager e di un professore del Politecnico di Milano su Altraeconomia.it  sul tema della mobi.......


#RivoluzioneBici! La via per la rinascita europea bici &Dintorni

#RivoluzioneBici! La via per la rinascita europea
30 Ottobre 2020

Venerdi 30 ottobre i leader europei di tutto il continente hanno invitato le autorità europee e nazionali a investire nella rivoluzione del.......


Cambio di sillaba  - il rebus della pista ciclabile di via Nizza bici &Dintorni

Cambio di sillaba - il rebus della pista ciclabile di via Nizza
23 Ottobre 2020

Dopo l'ennesimo episodio di intolleranza, nello specifico lo striscione apparso in via Nizza contro la nuova pista ciclabile e prontamente f.......


Video tour nuova ciclabilità di Torino bici &Dintorni

Video tour nuova ciclabilità di Torino
24 Luglio 2020

Gireremo un vero video promo delIe nuove soluzioni urbane per la bici adottate in città. Volete essere le comparse di questa produzione cic.......


Rapporto Colao su tpl, trasporto privato e ciclabilità bici &Dintorni

Rapporto Colao su tpl, trasporto privato e ciclabilità
10 Giugno 2020

Il Comitato di esperti in materia economica e sociale, guidato da Vittorio Colao, ha presentato al Presidente del Consiglio il rapporto “I.......


Buone notizie per la bicicletta bici &Dintorni

Buone notizie per la bicicletta
03 Giugno 2020

Le Nazioni Unite guardano le biciclette come guida al “recupero verde” post-COVID-19. Per diffondere la consapevolezza dei suoi numerosi.......


#PRIMALABICI: Se non ora quando…….#Torinoriparte bici &Dintorni

#PRIMALABICI: Se non ora quando…….#Torinoriparte
04 Maggio 2020

Il 4 maggio la Fase 2 parte con un Grande Piano per la Mobilità di Torino presentato dalla Sindaca Chiara Appendino; e possiamo andare fier.......


Ripensiamo ora alla mobilità per le nostre città, nel rispetto della salute dei cittadini bici &Dintorni

Ripensiamo ora alla mobilità per le nostre città, nel rispetto della salute dei cittadini
08 Aprile 2020

Le associazioni della consulta Mobilità Ciclistica e Moderazione del Traffico di Torino hanno chiesto a Chiara Appendino, Sindaco della Cit.......




Post in evidenza


Non è mai troppo tardi
Tra le tante attività che l'associazione propone per la diffusione dell'uso della bicicletta, una in particolare riscuote partico.......

Lettera al nuovo Sindaco
La Consulta per la mobilità ciclistica scrive al nuovo Sindaco Lo Russo per "una città a misura di persona", congratulandosi per.......

Bimbimbici 2021 - Grazie!
Bellissima domenica mattina con grande partecipazione all'edizione autunnale 2021 di Bimbimbici. Un ringraziamento particolare ai .......



Eventi


Giornata del tesseramento al parco Dora
Il centro commerciale Parco Dora in via Livorno ci ospita nella sua piazza per promuovere il tesseramento Fiab. Quindi ci sarà il.......

Festa dello Sport Torino Circoscrizione 4 - Parco della Pellerina Torino dalle 10,00 alle 18,00
Dimostrazioni, lezioni aperte, gazebo informative per pallavolo, calcetto, scherma, pallacanestro, atletica, arti marziali, Tai Ji.......

Pedalata GREEN
Pedalata libera con iscrizione online obbligatoria. Partecipiamo alla Torino Green Fest in partnership con Eataly Lingotto Green P.......


Card image

Weekend in bici


Iniziative


Non è mai troppo tardi
Tra le tante attività che l'associazione propone per la diffusione dell'uso della bicicletta, una in particolare riscuote partico.......

BIMBIMBICI 2021
Finalmente .......questa mattina la città è nostra. Quest'anno in ottobre torna l'allegra pedalata per le vie della città dedic.......

Settimana Europea Mobilità Sostenibile 2021
Prendi a cuore il tuo ambiente: scegli la bici! !Anche quest’anno dal 16 al 22 settembre FIAB porterà nelle città centinaia di.......


Card image

Ciclovacanze


Notizie


Lettera al nuovo Sindaco
La Consulta per la mobilità ciclistica scrive al nuovo Sindaco Lo Russo per "una città a misura di persona", congratulandosi per.......

Assemblea dei soci 2021 TELEMATICA
E' convocata l' Assemblea ordinaria  - venerdì 26 marzo 2021, che si svolgerà  a distanza, con l'applicazione webinar .......

Aggiornamento DPCM 2 marzo e SOSPENSIONE gite
Ieri è stato firmato e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il primo DPCM del presidente Draghi e valido da sabato 6 marzo a martedì.......