Piano Regionale Mobilità e Trasporti Piemonte - un' opportunità persa?

08 Marzo 2017

Piano Regionale Mobilità e Trasporti Piemonte - un' opportunità persa?

Il Piemonte, in particolare per le città di pianura, è una delle zone più inquinate in Europa. E ha una delle percentuali più alte di auto per abitante (639 auto per 1000 abitanti). Ormai la consapevolezza dei rischi dell'inquinamento per l'ambiente si è fatta strada e ha portato a risultati importanti, almeno sulla carta, come il trattato di Parigi sulla riduzione delle emissioni e l'enciclica papale Laudato si'. Grandi trasformazioni stanno avvenendo anche in pratica: la diffusione del car sharing, che riduce la necessità di possedere un veicolo privato, l'aumento in prospettiva di motori elettrici e ibridi, le iniziative imprenditoriali come Uber e Flixbus che cambiano i settori dei taxi e dei bus a lunga percorrenza, l'aumento delle zone 30 (purtroppo poco qui da noi), i passi concreti presi nei maggiori paesi europei per ridurre in modo sostanziale il trasporto su gomma. Di tutto questo, nel Piano Regionale della Mobilità e dei Trasporti di Regione Piemonte, ci sono pochissime tracce. Il rapporto fissa obiettivi limitati dal punto di vista ambientale, neppure in linea con le raccomandazioni del trattato di Parigi per la riduzione delle emissioni. E invece estremamente ambizioni sotto il profilo della sicurezza (zero morti). Dettaglio degli obiettivi e dei risultati attesi (per il 2050) Avvicinarsi all’obiettivo ideale delle “zero vittime” per incidenti sulle strade - Morti su strada → 0 Portare il trasporto pubblico allo stesso livello di prestazione del mezzo privato - Rapporto tra accessibilità TPL e Auto → 1 Allineare, relativamente agli spostamenti sistematici casa-lavoro e casa-studio, la domanda potenziale con quella servita dal trasporto pubblico - Rapporto tra domanda servita con TPL e domanda potenziale → 1 Portare al 50% il rapporto tra ricavi da traffico e costi operativi dei servizi di trasporto pubblico - Rapporto tra ricavi e costi TPL ≥ 0,50 Portare a 1,5 il numero di persone che utilizzano la stessa auto per gli spostamenti sistematici casa-lavoro e casa-studio - Coefficiente occupazione auto ≥ 1,5 Contribuire all’obiettivo ideale di “zero consumo di suolo” dovuto a infrastrutture e aree connesse ai trasporti - Consumo di suolo da superficie infrastrutturata → 0 Azzerare, in ambito urbano, l’uso di autovetture alimentate con carburanti tradizionali - Consumo di carburanti tradizionali in ambito urbano → 0 Ridurre , in riferimento ai valori del 2015, il consumo energetico dei trasporti rispetto ai chilometri percorsi - Rapporto consumo energetico e Km percorsi ≤ valore del 2015 Ridurre del 60% ,rispetto ai livelli del 1990, le emissioni di gas a effetto serra da trasporti - Emissioni di gas serra da trasporti: –60% rispetto al 1990 Ridurre in modo significativo le emissioni dei principali inquinanti atmosferici da trasporti rispetto ai valori del 2005 - Emissioni di inquinanti atmosferici da trasporti: N0x ≤ 69%; Dimezzare, rispetto al 2013, la quantità di merci trasportate su strada per le percorrenze superiori ai 300 km, a favore di modi più efficienti sotto il profilo energetico - Merci trasportate su strada ≤ 48 % rispetto al 2013 Aumentare, rispetto al 2017, gli standard di efficienza e competitività dei servizi logistici piemontesi - Indice di qualità logistica ≥ valori del 2017 Aumentare, in ambito urbano, gli spostamenti sistematici con modalità a minor impatto ambientale: trasporto pubblico, mobilità ciclabile e trasporto privato a zero emissioni - Split modale in ambito urbano: auto+moto ≤ 31% ; TPL ≥ 30%; bici ≥ 15% In ogni caso non specifica quali strade vadano persorse per raggiungere tali obiettivi. E’ un elenco di desideri, e non si indicano le strade per raggiungerli se non in modo estremamente generico. Non vengono posti obiettivi importanti per l’ambiente: - riduzione del numero di auto per abitante - aumento zone 30 nelle città - diminuzione della percentuale di spostamenti su gomma (se non per percorsi superiori ai 300 km!) - fine della politica di sostituzione dei treni locali con autobus Non viene fatto cenno al dimezzamento (nel periodo 2014-2016) della percentuale di treni regionali che trasportano bici, che relegano il Piemonte all’ultimo posto in Italia. Né viene fatto cenno alla possibilità di trasporto bici su bus, che in altri paesi è già diffuso. Non viene fatto cenno alle potenzialità di sviluppo del turismo sostenibile e in particolare del cicloturismo, che senza intermodalità non ha prospettive (a differenza di quanto accade nelle altre regioni del nord e del centro Italia, per non parlare dell'estero). Trasmetteremo le nostre osservazioni alla Regione, vedremo se saranno prese in considerazione. Aggiornamento 20/1/2018 La versione definitiva del piano ha leggermente corretto le percentuali di split modale - punto 13 delle nostre osservazioni - nell'orizzonte temporale più lungo (2050). Le nuove percentuali di Split modale in ambito urbano sono: auto+moto ≤ 31% ; TPL ≥ 36%; bici ≥ 17% Qui i documenti approvati dal consiglio regionale: http://www.regione.piemonte.it/pinforma/trasporti/1761-il-nuovo-piano-regionale-della-mobilita-e-dei-trasporti-2.html La "dichiarazione di sintesi" riporta anche alcune risposte alle nostre osservazioni.




Potrebbe interessarti anche...


Sei posti bici gratis sugli Intercity al Sud. Dal 2021 in tutta Italia bici &Dintorni

Sei posti bici gratis sugli Intercity al Sud. Dal 2021 in tutta Italia
19 Ottobre 2020

Il primo effetto in Italia della revisione della Rail Passengers’ Rights and Obligations Regulation, che indicava l'obbligo in Europa per .......


FIAB scrive a Governo e Parlamento sul tema dell' intermodalità bici &Dintorni

FIAB scrive a Governo e Parlamento sul tema dell' intermodalità
15 Luglio 2019

Secondo FIAB l’intermodalità bici+treno è fondamentale per lo sviluppo di una mobilità diversa, meno inquinante e più rispettosa dello.......


Approvate le linee guida per i cicloposteggi nelle stazioni bici &Dintorni

Approvate le linee guida per i cicloposteggi nelle stazioni
23 Marzo 2018

Su proposta dell’assessore ai Trasporti Francesco Balocco, con la collaborazione di FIAB, la giunta della Regione Piemonte ha approvato il.......


Treni 2017-2020 in Piemonte bici &Dintorni

Treni 2017-2020 in Piemonte
04 Gennaio 2018

Trenitalia e Agenzia per la mobilità piemontese (su delega e per conto della Regione Piemonte) hanno sottoscritto un “contratto ponte” .......


Treni attrezzati anche per le bici bici &Dintorni

Treni attrezzati anche per le bici
17 Giugno 2017

Trenitalia sta rinnovando metà dei suoi treni regionali e le Regioni stanno rinnovando i contratti di servizio del trasporto ferroviario. .......


Bici e treni, cosa servirebbe bici &Dintorni

Bici e treni, cosa servirebbe
22 Marzo 2017

Come vorremmo che fosse il servizio treno + bici? ECF (la European Cyclists Federation, di cui la nostra FIAB fa parte) ha elencato una seri.......


Piano Regionale Mobilità e Trasporti Piemonte - un' opportunità persa? bici &Dintorni

Piano Regionale Mobilità e Trasporti Piemonte - un' opportunità persa?
08 Marzo 2017

Il Piemonte, in particolare per le città di pianura, è una delle zone più inquinate in Europa. E ha una delle percentuali più alte di au.......




iscriviti-bici-dintorni
newsletter-bici-dintorni

Post in evidenza


#Save the date 4 dicembre - Pranzo degli auguri 2022
Appuntamento natalizio Domenica 4 dicembre 2022 a Torino.  Torniamo con piacere al tradizionale incontro per scambiarci gli a.......

Babbo Natale in bici
Bici&Dintorni partecipa al percorso "Babbo city", il tradizionale Raduno dei Babbi Natale in Piazza Polonia!, organizzato dall.......

Calendario invernale 2022-2023
Anticipiamo nell'allegato una prima proposta del programma,  in bici e non,  del consueto “Non perdiamoci di vista” .......



Eventi


#Save the date 4 dicembre - Pranzo degli auguri 2022
Appuntamento natalizio Domenica 4 dicembre 2022 a Torino.  Torniamo con piacere al tradizionale incontro per scambiarci gli a.......

Babbo Natale in bici
Bici&Dintorni partecipa al percorso "Babbo city", il tradizionale Raduno dei Babbi Natale in Piazza Polonia!, organizzato dall.......

Programmazione attività 2023 URGENTE
RITORNA la consueta riunione organizzativa per la programmazione gite annuale, finalmente ci rivediamo con il gruppo CapiGita dopo.......


Card image

Weekend in bici


Iniziative


AAA - Volontari cercasi
L'associazione sta continuando a crescere ed è riconosciuta sul territorio. Le iniziative e gli impegni sono dunque sempre più n.......

Quando l'allieva supera i maestri, una storia di successo ciclabile
E’ proprio vero che andare in bicicletta, una volta imparato, non si scorda più. Lo dimostra la nostra allieva Mirela che da ad.......

Non solo contro - Educazione stradale a Mappano
Quattro incontri, di cui 2 condotti dai nostri volontari, per 8 classi di elementari e medie dell'Istituto Comprensivo "Falcone" d.......


Card image

Ciclovacanze


Notizie


Festival del ciclista lento
Dal 28 al 30 ottobre si terrà la 6° edizione del Festival del Ciclista Lento a Ferrara. Motto della manifestazione: Beati gli ul.......

Ecologia e sostenibilità al Circolo dei Lettori
Vi proponiamo 4 incontri al Circolo dei Lettori per parlare di ecologia e sostenibilità. Il nostro pianeta, si sa, non sta tanto .......

In ricordo di Riccardo Gallimbeni
Per una tragica coincidenza con l'incidente di mercoledì sera, oggi ricorre il ventesimo anniversario della scomparsa di Riccardo.......